Direttore artistico

Mario Esposito è nato a Napoli nel 1979. Giornalista e promotore culturale opera da oltre 20 anni nel settore della promozione culturale a livello nazionale e della comunicazione istituzionale collaborando con Parlamento Europeo, Ministero dell’Interno, Regione Basilicata, Provincia di Salerno, Provincia di Avellino, Comune di San Fele(Pz), Comune di Piano di Sorrento. Esperienze di formazione letteraria maturate al fianco di poeti ed intellettuali contemporanei del calibro di Giovanni Raboni, Maria Luisa Spaziani, Michele Sovente, Marco Forti (già direttore- con il poeta Vittorio Sereni- della collana Lo Specchio, Mondadori), Giuliano Manacorda, Antonio Piromalli, Emerico Giachery (Segretario Accademia dell’Arcadia), Edoardo Sanguineti ed Elio Pagliarani (Gruppo 63).  Si è occupato di comunicazione e organizzazione generale nell’ambito di progetti collegati a grandi eventi internazionali come Genova 2004 Capitale Europea della Cultura ed EXPO 2015.  Ha Ideato, per la Presidenza della Provincia di Potenza, il “Green Culture Award”, organizzato in sinergia con Il Manifesto della Cultura de Il Sole 24 Ore.   Per il suo lavoro di pubblicistica e di promozione culturale è stato insignito, nel 2005, del prestigioso Premio Tigullio, assegnato nello stesso anno anche a Giulio Andreotti ed Alberto Angela. Nel 2015 ha ricevuto dal Comune di Palma Campania il “premio Vincenzo Russo” per il proficuo  impegno etico-civile.  Tra le sue pubblicazioni si segnalano: “Il clima del Mediterraneo” (Albatros, in collaborazione con il metereologo Mediaset Mario Giuliacci), “Ritratti” (Il Denaro Libri, Prefazione del Capo Dipartimento del Ministero per i Beni e le Attività Culturali Francesco Sicilia) e “La formazione come enzima del cambiamento- La scuola Superiore della Polizia di Stato” (Il Denaro Libri, Prefazione del Capo della Polizia Italiana Antonio Manganelli).